lunedì 29 giugno 2020

Ghiaccioli al mango e yogurt greco per il Club del 27


Ritorno con il Club del 27, dedicato al gelato ed in particolare al mondo dei ghiaccioli, comincia ufficialmente l'estate, tante ricette veloci da preparare e sfiziose, io ho scelto questi mini ghiaccioli al mango ed yogurt greco, freschi e veramente buoni, pochi ingredienti e senza attrezzi particolari si possono realizzare, i miei bimbi hanno gradito tanto, non vi rimane che spulciare tutte le ricette al link sopra indicato, vi lascio alla ricetta, Fabiola.

Ingredienti per 8 mini ghiaccioli:
  • 330 ml di mango, purea
  • 55 g di zucchero a velo
  • 375 g di yogurt greco
  • 2 cucchiaini di yogurt alla vaniglia
come prima cosa, frullate il mango, precedentemente ridotto a purea, con lo yogurt alla vaniglia e 20 g di zucchero a velo, in una ciotola mescolate per bene lo yogurt greco con il restante zucchero a velo, in un vassoio disponete i bicchieri di carte, quelli da caffè, fate il primo strato con la purea di mango, riponete nel congelatore per 20 minuti, riprendete i bicchierini e fate il secondo strato con lo yogurt greco, riponete nuovamente nel congelatore, ripetete una seconda volta i due passaggi, inserite il bastoncino di legno, e fate congelare per almeno 2 ore, rimuovete il bicchierino di carta e servite.

martedì 26 maggio 2020

Filetto di maiale al miele di tiglio con purè di patate montato



Ultimo giorno per poter presentare la ricetta per questa nuova edizione di MTC SMART, la cottura sotto vuoto è protagonista, come sempre io mi ritrovo a confrontarmi con una tecnica di cottura che non ho mai fatto e visto fare, un periodo difficile per me, infatti avevo già detto che non partecipavo, non ho la testa, troppi pensieri troppo tristezza, poi complice la settimana in più per la consegna ho deciso comunque di provarci, senza nessuna pretesa, senza ricetta stratosferica, senza nessun attrezzo adatto a questa cottura.
Una bozza di ricetta era nella mia mente, la curiosità di provare questa tecnica di cottura era tanta. la voglia di mettermi alla prova ce sempre, fortunatamente, e poi la cucina mi allontana da tutti i pensieri negativi quindi mi sono messa in gioco, ricetta semplice, ho deciso di preparare un secondo, il filetto di maiale prima marinato nel miele ed erbe e poi cotto sotto vuoto, stessa cosa ho fatto con le patate, il risultato carne morbida e saporita, anche le patate cotte al punto giusto per essere frullate e montare il purè con monta facilità, anche se non avevo nessun attrezzo per questa cottura devo dire che il risultato è stato molto soddisfacente.
Vi lascio alla ricette, un abbraccio Fabiola.

Ingredienti per 2 persone:
  • 300 g di filetto di maiale tagliato in 3 parti, spesso 3 cm
  • 2 cucchiai di miele al tiglio Rigoni d'Asiago
  • salvia e rosmarino frullati finemente
  • sale
  • pepe
  • olio d'oliva
per il purè montato:
  • 3 patate medio grandi
  • mezza cipolla dorata
  • 1 rametto di rosmarino
  • sale
  • pepe
  • 1 bicchiere di latte
  • olio d'oliva

per il purè:

come prima cosa pelate le patate tagliatele a rondelle spesse meno di mezzo centimetro, pulite e la cipolla e tagliatela a striscette, salate le patate, prendete il sacchetto per la cottura inserite le patate, cipolle ed il rametto di rosmarino, chiudete man mano la cerniera, facendo uscire l'aria, lasciate un piccolo angolo, immergete la busta in acqua quasi fino al bordo, vedrete che l'aria uscirà tutta, chiudete immediatamente e mettete da parte.
Riempite una pentola dai bordi alti di acqua, mettetela nel fornello e fate riscaldare fino alla temperatura di 84° C, a questo punto posizionare una griglia da forno, sulla pentola dove avete attaccato con una molletta il sacchetto con le patate, ovviamente il sacchetto non deve toccare il fondo, cuocete per 2 ore, controllando la temperatura costantemente, quindi per mantenerla costante ho dovuto accedere e spegnere il fornello diverse volte.

per il filetto:

preparate la marinatura unendo, miele, salvia e rosmarino e sale, immergete la carne e fate marinare per 20 minuti, massaggiando di tanto in tanto. Passato il tempo mettete la carne nel sacchetto per la cottura, la marinatura rimasta servirà per fare al glassatura, quindi mettetela da parte, ripetete lo stesso procedimento che è stato fatto per le patate, per la cottura della carne la temperatura deve essere di 56° C per 100 minuti.

Le due cotture finiranno contemporaneamente, quindi togliere  i due sacchetti dalle pentole, la carne mettetela in dell'acqua fredda per bloccare la cottura, invece le patate trasferitele direttamente calde in un mix, unite il bicchiere di latte caldo, e frullate fino a ridurre il tutto in crema, versate in una ciotola aggiustate di sale e pepe e unendo a filo l'olio cominciate a montare con una forchetta, otterrete un purè liscio e montato grazie alla differenza di temperatura caldo freddo, mettete da parte.

Per la finitura del piatto, in una padella unite i succhi della cottura della carne con la marinatura rimasta, a fuoco medio fate restringere finchè non si forma una salsetta. A parte fate riscaldare 2 cucchiai di olio d'oliva unite il filetto e fate rosolare solo i bordi, girando di continuo per un paio di minuti, togliete dal fuoco e con una pennello glassate con la salsetta messa da parte. Servite il filetto adagiando su un letto di purè di patate. 






venerdì 1 maggio 2020

Jew's Mallow with Cardamon Chicken rivisitato a modo mio


Sono tornata con una seconda ricetta per MTC Smart, ricette di pollo della tradizione estera, avevo preparato già le fajitas di pollo con marinatura all'ananas e salsa piccante affumicata, ricetta abbastanza comune e conosciuta.
Come già detto nel precedente post una delle mie lacune è proprio la conoscenza di piatti della cucina estera, ma grazie a Greta, uno dei 3 giudici di MTC Smart ho conosciuto questa ricetta tratta dal libro Pomegranates&Pine, di ispirazione libanese, la trovate qui, io ho cambiato tantissimi ingredienti e la cottura del pollo, l ho adattata a quello che avevo a disposizione, spero di aver equilibrato bene tutto, piatto con tante preparazioni, e diverse cotture, ma sono veramente soddisfatta, stanca perchè come sempre devo incastrare la preparazione nella mia giornata abbastanza movimentata ma non importa felice di aver scoperto questa piatto.
Vi lascio alla ricetta, un abbraccio, Fabiola


Ingredienti:

  • 500 g di pollo cosce e petto
  • succo di 2 limoni
  • 6 cucchiai di l'olio d'oliva + quello per gli spinaci
  • sale
  • noce moscata
  • cannella
  • vino bianco
  • 2 mazzetti di spinaci
  • 2 spicchi di aglio
  • pepe nero
  • 200 g di riso basmati
per la citronette con erba cipollina e prezzemolo:
  • 40 ml di olio d'oliva
  • 30 ml di succo di limone
  • sale
  • pepe nero
  • erba cipollina
  • prezzemolo

per il pane arabo 6 pz
  • 300 g di farina di rimacino
  • 200 g di farina 00
  • 120 g di esubero di pasta madre
  • 280 ml di acqua tiepida
  • 12 g di sale
  • 30 g di olio d'oliva
per il brodo vegetale affumicato:
  • acqua 
  • sale
  • 1 carota
  • 1 gambo si sedano
  • 1 cipolla grande
  • 3 pomodori
  • mezzo porro
  • 1 foglia di alloro
  • foglie di basilico



per il brodo:
pulite la cipolla e tagliatela a metà, prendete la pentola per la cottura, mettete la cipolla, con la parte interna sul fondo della pentola e a fiamma media, fatela bruciare, appena si è formata una crosticina scura, unite l'acqua fate molta attenzione agli schizzi ed al vapore, aggiungete tutte le altre verdure, precedentemente tagliate a pezzettoni e pulite, salate e cuocete per almeno 30 minuti con il coperchio, controllate la cottura se tutte le verdure sono cotte, spegnate la fiamma e lasciate intiepidire, filtrate il brodo e mettete da parte.

per il pane arabo:
in una spianatoia riunite le due farine, al centro mettete l'esubero di pasta madre e l'olio, cominciate a lavorare, a filo unite l acqua, per finire aggiungete il sale, lavorate per bene appena l'impasto liscio ed omogeneo, riponete in una ciotola coprite con la pellicola e mettete a lievitare fino al raddoppio. Riprendete l'impasto e formate i panetti, rimettete a lievitare fino al raddoppio coprendo con un panno di cotone. Preriscaldate il forno alla massima temperatura, mentre riscalda lasciate sul fondo del forno la placca che utilizzerete per cuocere il pane, appena il forno è a temperatura, cominciate a stendere i panetti dando una forma ovale, cuocete i panetti mettendoli direttamente sulla placca calda, per circa 5 minuti, dopo i primi due minuti i panetti si gonfieranno creando la tasca che li caratterizza, appena cotti riponete in una teglia e copriteli con un panno di cotone.

Preparate la marinatura per il pollo, mescolando per bene succo di limone e olio, unite le spezie ed il sale, immergete il pollo con le ossa, per 30 minuti mescolate ogni 10 minuti per insaporire tutte le parti. Passato il tempo in una padella dai bordi altri mettete un filo d'olio, fate scaldare aggiungete i pezzi di pollo ed a fiamma alta fate cuocere per un paio di minuti, nel frattempo sfumate con il vino bianco, abbassate la fiamma e unite il brodo preparato prima, mantenuto caldo, abbassate la fiamma e fate cuocere per 40 minuti, se serve unite altro brodo, appena cotto fate raffreddare per 10 minuti e ricavate a pezzettini il pollo dalle ossa.
Nel frattempo cuocete gli spinaci, dopo averli pulite e lavati, sbollentateli in acqua salata per 5 minuti, scolate e strizzate. In una padella dai bordi alti unite l'aglio con gli spinaci ed un filo d'olio, cuocete a fiamma dolce, con il coperchio, regolate di sale e man mano unite qualche mestolo di brodo vegetale, cuocete per 30 minuti.
In acqua salate cuocere il riso basmati, scolate e mettete a raffreddare.
Per finire preparate la citronette, in una ciotola mettete il succo di limone ed il sale, mescolate, a filo unite l'olio d'oliva e con una frusta lavorate appena la salsa diventa opaca, unite l'erba cipollina e il prezzemolo tritati finemente.

Composizione del piatto, fate il primo strato con il riso basmati, gli spinaci adagiati sopra, unite 2 cucchiai di brodo, il pollo a pezzettini il pane arabo, irrorate con la citronette e servite.

martedì 28 aprile 2020

Fajitas di pollo con marinatura all'ananas e salsa piccante affumicata



Buongiorno, sono nuovamente qui a scrivere tutto merito di MTC Smart, si perchè finisce una gara e ne ricomincia un'altra, il divertimento continua. Il tema il pollo, anzi ricette tradizionali della cucina internazionale rivisitare con quello che abbiamo in dispensa.
Tema ampio, unica mia pecca che sul tema non sono molto ferrata, ammetto senza problemi che a parte i classici piatti conosciuti da tutti, io ne conosco pochissimi, so benissimo che è cosi, ma da subito quando a tavolo parlo della nuova sfida del MTC, si perchè quando si parla di questo gioco specialmente il marito è coinvolto, devo pur spiegare perchè penso e ripenso e faccio prove e ricette e non voglio essere di essere disturbata, ma più che altro è la mia cavia quindi oltre a subire devo informalo mi sembra il minimo, tutto questo che vi ho scritto è per spiegare che la richiesta è stata chiara prepara qualcosa che di solito mangiamo al ristorante messicano, non possiamo andare, era una delle cose che dovevamo fare prima di barricarci in casa, dopo questa frase non ho potuto che mettere in moto il cervello ed accontentare il desiderio, quindi mi sono messa all'opera, so benissimo che di fronte a ricette meravigliose, con tecniche e conoscenze che ho ammirato, le mie fajitas sono quasi ovvie, ma nel mio piccolo ho cercato di rendere questo piatto diverso nei sapori ma alla vista quasi simile alla tradizione.
Vi lascio alla ricetta, un abbraccio Fabiola.

Ingredienti per 2 persone:
per la tortillas di farina:
  • 250 g di farina 
  • 10 g di sale fino
  • 120 g di acqua tiepida
  • 30 g di olio d'oliva
per la marinatura:
  • succo di 1 ananas maturo
  • mezzo cucchiaino di cannella
  • sale
  • pepe nero
per il ripieno:
  • 2 fette di petto di pollo tagliato spesso ed a strisce
  • 2 carote medie
  • 2 cipolle bianche
  • olio d'oliva
  • sale
per la salsa piccante affumicata:
  • 2 pomodori maturi
  • 1 peperone rosso
  • mezza cipolla bianca
  • peperoncino piccante fresco
  • sale
  • pepe nero qb
  • tabasco
  • 2 cucchiai di aceto di vino bianco
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 3 cucchiai di riso basmati
  • 3 cucchiai di tè nero 
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 2 rametti di timo
Le mie modifiche sono state, la marinatura, che di solito si fa con la birra, ho aggiunto le carote nel condimento e il peperone l'ho messo nella salsa, e l'affumicatura che l ha resa molto particolare.


come prima cosa procedete con l'affumicatura del peperone e dei pomodori:

munitevi di una pentola con lo scolapasta, rivestite il fondo con un foglio di carta stagnola, a parte fate un cestino, sempre la carta stagnola, unite riso, tè, zucchero, il timo, mettere sul fornello, accendete la fiamma al massimo, appena si forma un filo di fumo chiudete la pentola con il coperchio, ci vorranno circa 10 minuti. Nel frattempo mettete i pomodori tagliati in due ed incisi ed i peperoni, precedentemente lavati e tagliati a strisce nel colapasta, abbassate la fiamma inserite lo scolapasta, chiudete subito e affumicare per 30 minuti, io ho ripetuto l'operazione due volte per avere un affumicatura più intensa ed ho cambiato i cestino con il riso, tè, zucchero e timo. 

salsa piccante affumicata:
nell'olio d'oliva fate rosolare la cipolla tritata con il peperoncino sminuzzato per un paio di minuti, aggiungete il pomodoro e il peperoni tagliati a cubetti piccolissimi, un cucchiai di zucchero e due cucchiai di aceto, mescolate, cuocete a fiamma dolce per 10 minuti, unite salate e pepate e qualche goccia di tabasco, continuate la cottura per altri 15 minuti, finchè la crema non risulta omogenea e densa, spegnete la fiamma e fate raffreddare.

per le tortillas:
in un piano di lavoro mettere la farina al centro unite sale e olio d'oliva a filo aggiungete l 'acqua tiepida impastando man mano, impastate per bene appena l'imposto è liscio ed omogeneo, coprite con un panno e fate riposare per 30 minuti, passato il tempo dividete l'impasto in 4 palline e fate riposare, sempre coprendo, per altri 30 minuti. Passato il tempo stendete ogni pallina in una sfoglia sottile e cuocete in una padella antiaderente per 2 minuti per lato, appena avete cotto tutte le tortillas, avvolgetele in un panno e mettete da parte

per il ripieno delle fajitas:
tagliate a strisce il pollo, frullate l'ananas in un mix, passate la polpa al colino, trasferite il succo in una ciotola unite sale, pepe e cannella mescolate per bene, per poter essere efficace la marinatura dovete portare il liquido ad una temperatura di 50°C, immergete il pollo e cercate di mantenere al caldo per 30 minuti. Nel frattempo pulite e tagliate a striscette sottile le carote, fate lo stesso con le cipolle, in un wox aggiungete le verdurecon un filo d'olio, salate, cuocete e mescolate di tanto in tanto se serve spennellate, cuocete per 15 muniti, controllate la cottura, appena le verdure sono a media cottura unite il pollo dopo averlo scolato, cuocete a fiamma media, io ho aggiunto 2 cucchiai di marinatura durante la cottura, appena il pollo è dorato, non fatelo seccare quindi regolatevi con l aggiunta della marinatura, spegnete la fiamma.
A questo punto prendete le tortillas condite con 1 cucchiaio di salsa piccante, il ripieno piegate in duo o arrotolate e servite subito.

lunedì 27 aprile 2020

Gnocchi alla parigina per il club del 27



Buongiorno, torniamo con il Club del 27, questa volta il libro da cui abbiamo tratto le ricette è il nostro targato MTChallenge Facciamo gli gnocchi.
Giochiamo in casa con un libro interessante e molto ricco di ricette fatte bene, essendo ricette testate non si può sbagliare, io ho scelto gli gnocchi alla parigina del nostro capo Alessandra Gennaro, ricetta più che buona, facile da preparare e molto gradita dai miei commensali.
Vi lascio alla ricetta, un abbraccio Fabiola.

Ingredienti per 4 persone:
per gli gnocchi:
  • 500 ml di latte
  • 300 g di farina 00
  • 150 g di burro
  • 8 uova
  • 100 g di grana grattugiato
  • noce moscata
  • sale
per la salsa Mornay:
  • 50 g di burro
  • 50 g di farina 00
  • 500 ml di latte
  • 2 tuorli
  • 200 ml di panna fresca
  • 100 g di gruviera grattugiato
  • sale
per la gratinatura:
  • grana grattugiato
  • burro
per la salsa Mornay:
fate sciogliere il burro in una casseruola, finchè non inizia a schiumare, unite la farina tutta in una volta, mescolate di continuo cuocete per 30 secondi finchè non si stacca dai bordi, assumendo un colore chiaro, unite il latte freddo, un mestolo per volta, portate a bollore, salate e fate cuocere, mescolando, per 10 minuti, spegnete la fiamma e lasciate intiepidire, aggiungete i tuorlo per volta, la panna e la gruviera, amalgamate il tutto mescolando con una frusta.
per gli gnocchi:
in una casseruola versate il latte unite il burro a cubetti la noce moscata e un pò di sale, portate a bollore, appena il latte bolle versate tutta la farina in una volta, precedentemente setacciata, mescolate e fate cuocere finchè la pasta non si stacca dai bordi della pentola. Spegnete il fuoco, versate l'impasto su un piano di lavoro, e lasciate intiepidire, quando la base della pasta di si sarò raffreddata cominciate ad incorporare le uova uno per volta, unite anche il grana e regolate di sale. Portate a bollore una pentola con acqua salata, trasferite il composto in una sac a poche, posizionatela su una pentola e fate cadere direttamente nell'acqua gli gnocchi lunghi 1 cm, appena salgono a galla scolateli per bene, in una pirofila da forno stendete un velo di salsa mornay, fate il primo strato di gnocchi, ripetete lo strato di salsa ed un altro strato di gnocchi, terminate con la salsa rimasta una mangiata di grane e ciuffi di burro, cuocete in forno già caldo per 20/30 minuti a 200° C, gratinate gli ultimi 2 minuti di cottura, servite.

venerdì 24 aprile 2020

Salmone glassato con miele ed arancia



Buon pomeriggio torno con un secondo piatto, da tanto troppo tempo non ne proponevo
Ho avuto l'occasione di trovare il salmone fresco e subito mi è venuto in mente di preparare questo piatto, buono e tanto, da rifare sicuramente, morbido e saporito insomma i sapori mi hanno rapito.
Vi lascio alla ricetta vi auguro una buona serata Fabiola.

Ingredienti per due persone
  • 2 tranci di salmone
  • 2 cucchiai di miele di acacia Rigoni d'Asiago
  • 2 scalogni
  • succo di 3 arance
  • Olio d'oliva
  • 1 cucchiaio di marmellata di arance
  • sale
  • pepe nero
  • spinaci congelati
  • 1 spicchio d'aglio
come prima cosa pulite privando delle lische i tranci, io li ho divisi un due parti, in una capiente pirofila unite il succo dell'arancia il sale ed il pepe, versate sul salmone e fate marinare per 20 minuti.
In un padellino fate imbiondire lo scalogno tagliato finemente nell'olio d'oliva, unite il succo di 1 arancia, la marmellata ed il miele, fate cuocere a fiamma dolce finchè la salsa non si sia ristretta.
Trasferite i tranci scolati in una teglia da forno ricoperta da carta da forno, irrorate con la marinatura e fate cuocere a 180° per 10 minuti.
Nel frattempo cuocete gli spinaci con uno spicchio d'aglio, salate ed a fine cottura unite un filo d'olio d'oliva.
Togliete il salmone dal forno, spennellate con la glassa che avete preparato precedentemente preparato, cuocete per altri 5 minuti, gli ultimi due azione te il grill, servite subito con gli spinaci come contorno.


giovedì 16 aprile 2020

Fettuccine con pesto di scarti di finocchio e finocchietto selvatico e muddicca atturata


Udite, udite è tornato MTC!
Siamo in quarantena con questo maledetto virus che non ci da pace e non poteva arrivare notizia migliore che il ritorno del gioco più bello del web MTChallenge, anche se in versione semplice ridotta non importa, la cosa più importate è quella di divertirsi imparare e cercare di pensare ad altro.
Ricominciamo con la pasta la sfida è basata sulla preparazione di primo con gli scarti, lo scarto deve essere protagonista, ed ecco che io come sempre mi trovo ad imparare, sinceramente con gli scarti di verdura non avevo preparato mai un pesto, dato il periodo dovevamo accontentarci di quello che abbiamo in frigo quindi l'idea è nata dai finocchi che giacevano nel cassetto delle verdure, ho aggiunto anche qualche scarto di finocchietto selvatico e la scorza di limone fresco, per finire ho abbrustolito del pangrattato, noi lo chiamiamo "muddica atturata", con del pepe nero per dare un pò di croccantezza. Adesso non mi rimane che aspettare giudizio!
Vi abbraccio Fabiola.

Ingredienti per 2 persone
  • 160 g di fettuccine
  • scarti di 2 finocchi
  • scarti di finocchietto selvatico
  • 2 cucchiai di olio d'oliva
  • 50 g di mandorle tostate
  • sale
  • pepe nero
  • scorza di 1 limone piccolo grattugiata finemente
  • 3 cucchiai di grana padano
  • pangrattato
come prima cosa mettete a bollire gli scarti in acqua salata per 15 minuti, scolarli e fate raffreddare, non buttate l'acqua di cottura filtratela e tenetela da parte. In un mix unite gli scarti sale pepe e olio d'oliva frullate, unite il formaggio e le mandorleprecedentemente tostate e frullatw, se è troppo denso unite 1/2 cucchiai di acqua di cottura degli scarti, frullate nuovamente appena avete ottenuto un pesto cremoso, non troppo denso, aggiungete la scorsa di limone, non tutta. In un padellino unite pangrattato e pepe, tostate per pochi secondi. Cuocete le fettuccine in acqua salata, scolateli al molto al dente, trasferiteli in una padella antiaderente con un pò di acqua della loro cottura, ultimate, mescolando la cattura, infine unite il pesto amalgamando per bene, servite nel piatto di portata spolverando con il pangrattato e un pò di scorza di limone.




venerdì 27 marzo 2020

Torta di farina di mais, con miele e rosmarino per il Club del 27


Buongiorno ritorna il Club del 27, in questo brutto momento in cui il mondo intero è in ansia per quello che sta succedendo, nessuna certezza, soltanto la paura ci accompagna nelle nostre lunghe giornate di quarantena, la cucina, mettere le mani in pasta, pensare ad una ricetta da realizzare è una delle pochissime cose positive, almeno per me è così, il mio motto e cucinare per non pensare, quindi anche se non ne avevo proprio voglia, mi sono ricreduta, dobbiamo credere in qualcosa per andare avanti, per affrontare tutto questo e sperare che passi in fretta, in modo tale di tornare ad avere una vita quasi normale. 
Questo mese il Club del 27 compie il suo terzo anno di vita, un compleanno strano ma che ci unisce virtualmente in un lungo abbraccio la cucina unisce ed io sono felice di farne parte.
Non abbiamo un tema o un libro in cui trarre le ricette ma ognuno aveva la libertà di scegliere una ricetta tra le varie proposte in questi 3 anni, io mi sono lasciate incuriosire da questa torta particolare, il risultato ottimo, la merenda è stata gradita!
Vi lascio ala ricetta, un abbraccio Fabiola.

Ingredienti per uno stampo da 20 cm:

  • 3 uova medie
  • 100 ml di olio d'oliva
  • 200 ml di miele mille fiori Rigoni d'Asiago
  • 2 cucchiai di succo di arancia
  • 100 g di yogurt greco bianco
  • 130 g di farina di mais per polenta
  • 100 g di farina 00
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
per la bagna:
  • 60 ml di succo d'arancia
  • 3 cucchiai di miele mille fiori Rigoni d'Asiago
  • 1 rametto di rosmarino fresco

in una ciotola unite uova e miele, lavorate con le fruste elettriche per circa 3 minuti, man mano unite l'olio e succo di arancia, unite le farine ed il lievito setacciati, continuate a lavorare, infine aggiungete lo yogurt amalgamate per bene. Portate il forno ad una temperatura di 180° C, versate il composto in uno stampo e cuocete per circa 30 minuti, fate la prova stecchino, appena la torta e cotta sfornate e fate raffreddare per 10 minuti, nel frattempo in un pentolino unite i 3 ingredienti per la bagna, portate a bollore, fate raffreddare, con uno stecchino forate la torta in diversi punti, con l'aiuto di un cucchiaino bagnate la torta, fate riposare per 30 minuti e servite.





giovedì 27 febbraio 2020

I miei cookies per il club del 27


..buongiorno ritorniamo con il Club del 27, questo mese propone una scelta di ricette tratte dal libro ” SOLO, the joy of cooking for one” di Signe Johansen, per imparare anche la dose da “uno” e vivere felici.
Io ho scelto di fare i cookies, una vera bontà, vi lascio alla ricetta, un abbraccio, Fabiola.


Ingredienti per 30 cookies di circa, diametro 5cm


  • 300 g di farina 00

  • 180 g di burro
  • 1/2 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1/4 cucchiaino di bicarbonato
  • 200 g di zuccheri di canna scuro
  • 100 g di zucchero semolato
  • 1/2 cucchiaino di sale marino
  • 1 uovo grande
  • 1 tuorlo
  • 150 g di gocce di cioccolato fondente
  • Nocciolata Rigoni d'Asiago
lavorate in una ciotola il burro fuso con entrambi gli zuccheri, man mano aggiungete l'uovo e infine il tuorlo, a parte unite farina, lievito, bicarbonato e sale setacciati. Unite gli ingredienti secchi a quelli umidi lavorate finchè il composto non è omogeneo, infine aggiungete le gocce di cioccolato e mescolate per distribuirle in modo uniforme, avvolgete l'impasto nella pellicola e riponete in frigo per almeno 4 ore. Riprendete l'impasto, rivestite 3 teglie con carta forno, stendete l'impasto in una spianatoia leggermente infarinata, ricavate con un coppa pasta i cookies, riponete nelle teglie, io ho metto ogni teglia per 10 minuti nel frigo prima di infornare. Cuocete i cookies, in forno già caldo per 15 minuti a 180° C, controllate la cottura appena sono leggermente dorati sfornare, fate raffreddare in una gratella, servite. Alcuni li ho farciti con la nocciolata.





https://www.mtchallenge.it/2020/02/27/e-poi-si-resta-solo/?fbclid=IwAR1p6xQZpEavkd0IeA32kXO6u1rJIgkubbzp0fUQ624_VNztuUsBn_ZGkUM


lunedì 6 gennaio 2020

Croissant con farina integrale e miele per MTC Story

..ci sono post che scrivi con emozione, ed oggi è proprio uno di quei casi, interamente dedicato al gioco più bello del web MTC, oggi, noi delle community abbiamo voluto dedicare un post a questa gara, nella speranza che ritorniamo al più presto a giocare come ai vecchi tempi, in cui lo spirito della gara era puro divertimento! 
Un periodo di fermo dovuto a tanti impegni lavorativi del nostro grande capo Alessandra, si sa nella vita si deve dare precedenza alle priorità, tutto giusto, ma sono sicura che prima o poi ritorneremo tutti più "agguerriti" di prima, agguerriti di divertimento intendo, perchè per chi ama veramente MTC, non ha mai partecipato per competizione ma per imparare, confrontarsi e condividere..
Grazie al MTC, sono cresciuta tanto, sopratutto ho imparato ed ho realizzato piatti che non avrei mai pensato di cucinare, chi potrà mai dimenticare quando mi sono trovata un pollo intero da disossare, lui mi guardava gridando pietà io armata di coltelli, spietata e con tanta confusione perchè non sapevo da dove cominciare...potrei stare quei a raccontare le mie disavventure ed i miei piccoli successi, ma preferisco tenermeli tutti nella memoria sperando che primo poi questo blog rinasca insieme al MTC.
Non finirò mai di ringraziare ad Ale e tutta la community.
Tra le tante ricette ho scelto di riproporre i Croissant di Luisa, una delle ricette che mi è rimasta nel cuore, anche se decidere è stato veramente difficile, ma sono una delle "vecchie" del gruppo.. e di gare ne ho fatte tantissime.
Vi lascio alla ricetta, un abbraccio, Fabiola.



Croissant con farina integrale e miele



Ingredienti per 6 croissant:

  • 250 g di farina 00, o 300-330W, oppure 350W
  • 150 g di farina integrale
  • 200 ml di latte
  • 20 g di miele al limone
  • 40 g di burro a temperatura ambiente
  • 30 g di zucchero
  • 4 g di lievito di birra secco
  • 9 g di sale
  • 4 g di aceto di vino bianco
  • 200 g di burro per la sfogliatura


in una ciotola sciogliete il sale con lo zucchero nel latte, miele e aceto. A parte setacciate le farine ed il lievito, unite il burro il resto degli ingredienti, lavorate per un paio di minuti, lasciate l'impasto grezzo, non lo dovete lavorare troppo, formate un quadrato, avvolgetelo nella pellicola e riponete in frigo per 6 ore. Prima di riprendere l'impasto, schiacciate il burro, con il mattarello, tra due foglie di carta da forno, riponete il burro nuovamente nel frigo. Stendete l'impasto a circa 6 mm, poco più largo del panetto di burro e altro due volte in più. Mettete il burro e richiudete l'altro lembo ed effettuate la piega a 3. Avvolgete nuovamente nella pellicola e riponete in frigo per 30 minuti. Stendete l'impasto, avendo cura che la piega sia alla vostra destra, per la lunghezza di 3 volte il lato corto fate la piega a 3 e avvolte nella pellicola fate riposare in frigo per 30 minuti, ripetere nuovamente l'operazione. Prendete l'impasto dividetelo in due parti e stendetelo ad una dimensione di 26X34 cm, e spesso 3-4 mm, infarinate la spianatoia e sbattete l'impasto, per favorire la sfogliatura, ricavate i triangoli con base 11 cm, fate riposare i triangoli in frigo per 20 minuti. Riprendete i triangoli, tirate la punta e praticare una incisione sulla base, condite con una  noce di lemon curd ed arrotolate, delicatamente, riponete su di una teglia ricoperta da carta da forno, spennellate con l'uovo sbattuto, coprite con la pellicola e lasciate lievitare a temperature ambiente per 3 ore. Portate il forno a 220° C cuocete per 10 minuti, abbassate a 200°C e ultimate la cottura per altri 10 minuti, sfornate e fate raffreddare su di una gratella, servite.