sabato 30 novembre 2019

Muffolette alla palermitana



..per noi siciliani le muffolette sono un alimento sacro, quasi come un rito... poi con la coincidenza del nuovo olio d'oliva appena macinato dover cimentarmi nella preparazione, quindi con il mio amato lievito madre ho deciso di farle per la prima volta, soddisfatta del risultato.
Vi lascio alla ricetta, ho preso spunto dal web, apportando alcune mie modifiche.
Buon fine settimana, Fabiola.

Ingredienti per 15 muffolette:
  • 600 g di farina di semola
  • 300 g di farina 00
  • 300 g di farina manitoba
  • 300 g di lievito madre
  • 1 cucchiaio di miele millefiori Rigoni d'Asiago
  • 10 g di zucchero
  • 1/2 bicchiere di olio d'oliva
  • 20 g di sale
  • semi di sesamo
  • 550 g di acqua


la sera prima, in una planetaria unite acqua, zucchero, miele, sale e le farine setacciate, cominciate a lavorare per un paio di minuti, aggiungete il lievito ed a filo unite l'olio, lavorate finchè l'impasto è ben amalgamato, ungete una ciotola, riponete l'impasto, coprite con la pellicola e fate lievitare per 1 notte intera. Il mattino seguente mettete l'impasto con un piano da lavoro infarinato, sgonfiatelo delicatamente, formate dei panetti di 130 g, date la forma delle muffolette, trasferiteli nelle teglie da forno, cospargete con il sesamo e coprendo con la pellicola, fate lievitare per almeno 6 ore, appena sono il loro volume è raddoppiato, infornate a 220° C finchè per 15 minuti, o comunque appena sono dorate. Noi le abbiamo condite con olio d'oliva nuovo, sale, origano e acciughe salate. 

mercoledì 27 novembre 2019

I miei biscotti di polenta al limone per il club del 27



Buongiorno torna l'appuntamento con il Club del 27, questo mese il tema è la polenta tantissime ricette una più bella e buona dell'altra..
Io mi sono cimentata nella preparazione di questi biscotti, mai fatti prima devo dire che il risultato è stato soddisfacente, croccanti e profumati...
Vi lascio alla ricetta, un abbraccio Fabiola.

Ingredienti:
  • 200 g di burro a temperatura ambiente
  • 150 g di zucchero semolato
  • scorza di 2 limoni grattugiata
  • un pizzico di sale
  • 4 tuorli
  • 300 g di farina 00
  • 150 g di farina di mais
in un mix unire burro, zucchero e la scorza si limone, sbattete man mano unite 1 tuorlo per volta, appena i tuorli sono ben amalgamati unite la farina sale setacciati, infine aggiungete la farina di mais, lavorate per bene finchè l'impasto non risulti compatto ed omogeneo, avvolte nella pellicola e fate riposare in frigo per 30 minuti. Riprendete l'impasto stendete, su un piano da lavoro, spesso 5mm, con un cutter ricavate i biscotti, trasferiteli in un teglia rivestita da carta da forno, cuocete, forno già caldo a 200° C, per 10/12 minuti, appena sono cotti, sfornate, fate raffreddare su una gratella, servite.


lunedì 25 novembre 2019

Un evento di grande successo: Panettone senza confini


Con grande piacere ho partecipato all'evento che si è tenuto ieri al Palazzo Sant' Elia a Palermo, Panettone senza confini, grazie a tutti coloro che hanno realizzato l'evento a tutti i maestri pasticceri e alla giura formata da nomi illustri. Poter assaggiare i panettoni artigianali preparati da l'eccellenze del nostro paese è stato un vero onore, grazia anche a tutte le aziende sponsor che ci hanno permesso di conosce i loro prodotti di grande qualità... spero che, visto il grande successo e la grande partecipazione che ha portato l'evento Palermo sia meta di altri eventi di questo livello..













Il comunicato dell'ufficio Stampa:
"Grande successo di pubblico per la prima edizione di “Panettone senza Confini”, l’evento benefico legato al lievitato più amato del Natale che si è svolto domenica 24 novembre a  Palermo presso Palazzo Sant’Elia.
A conquistare la giuria composta da grandi nomi della pasticceria come Iginio Massari, Piergiorgio Giorilli, Vincenzo Tiri, Fabrizio Donatone, Debora Massari e Giovanni Pace sono stati Rocco Scutellà dell’Antica Pasticceria Artigianale Scutellà dal 1930 di  Delianuova (RC) per la categoria “Panettone tradizionale” ed Elvio Pasquale Donatone dell’Arte del Dolce di Velletri (RM) per la categoria “Panettone della selezione”, realizzato con i prodotti delle aziende Molino Dallagiovanna, Cesarin, Hausbrandt e Brazzale.
Piazze d’onore tutte siciliane nella categoria Tradizionale con il secondo posto assegnato a Giuseppe e Mauro Lo Faso della Pasticceria Delizia di Bolognetta (PA) e il terzo posto a Santi Palazzolo della Pasticceria Palazzolo di Cinisi (PA).
Nella categoria Selezione conquistano rispettivamente argento e bronzo Marta Boccanera e Felice Venanzi della Pasticceria Grué di Roma e Giuseppe e Mauro Lo Faso della Pasticceria Delizia di Bolognetta (PA).

Nel corso della serata sono stati assegnati anche i premi "miglior packaging" (giudicato da Alessandro Fici, consulente in Neuromarketing della IULM di Milano) ad Andrea Urbani della Pasticceria Guerrino di Fano (PU) e "Panettone senza Confini 2019" alla carriera ad Achille Zoia, assente a causa di un contrattempo.

Nel contest riservato agli amatori, invece, ha avuto la meglio il palermitano Fabio Fiorentino, seguito da Alessandro Perrelli di Roma e da Simona Garaldi di Cressa (NO).

In mattinata presso i Cantieri de La Zisa c’è stato anche un momento dedicato alla formazione dei pasticceri siciliani del futuro che ha visto la partecipazione degli allievi  dell’Istituto Statale Piazza e della Scuola Professionale Euroform.

L’intero ricavato dell’evento, anche grazie alla collaborazione con “La culla di Alice Onlus” che opera nella realtá siciliana, verrà destinato alla Onlus Starterprius, che ha come fine la scolarizzazione dei bambini siriani e si è occupata direttamente dell’organizzazione dell’evento in collaborazione con Chezmoibyfausto!

Ufficio stampa
Laura Gambacorta

domenica 17 novembre 2019

Panettone senza confini


Un evento da non perdere un'occasione, un evento che porta nella mia Palermo i più grandi maestri della Pasticceria Italiana ma che ha anche un scopo benefico, il ricavato dell’evento, anche grazie alla collaborazione con “La culla di Alice Onlus” che opera nella realtá siciliana, verrà, infatti, destinato alla Onlus Starterprius, che ha come fine la scolarizzazione dei bambini siriani e si occupa direttamente dell’organizzazione dell’evento in collaborazione con Chezmoibyfausto.
Di seguito il programma, io ci sarò!


Domenica 24 novembre appuntamento con “Panettone senza Confini” che porta a Palermo i panettoni artigianali di qualità di tutt’Italia. La giornata, che sarà articolata in diversi momenti, si aprirà in mattinata (dalle 10,30 alle 12,30) presso la Sala De Seta, ai Cantieri Culturali della Zisa, dove si terrà un convegno tenuto dai Maestri Debora e Iginio Massari, Achille Zoia e Fabrizio Donatone sul tema “Lievitati e ingredienti di qualità in pasticceria”. Ingresso libero fino ad esaurimento dei 400 posti disponibili, prenotabili solo online.
Il ricco programma della giornata continuerà presso Palazzo Sant’Elia, con una conferenza stampa (riservata agli addetti ai lavori) alla presenza del Sindaco Leoluca Orlando e dei Maestri componenti la giuria, per poi proseguire, a partire dalle ore 16,15, con l'apertura al pubblico delle sale del piano Nobile dello stesso Palazzo, dove, previo l’acquisto di  biglietto, si potranno degustare tutti i Panettoni in gara e i prodotti delle numerose aziende del territorio presenti.

Panettone senza Confini è una manifestazione che si propone di fare conoscere le tante declinazioni del grande lievitato più rappresentativo del nostro Paese, attraverso le interpretazioni di Maestri Pasticceri provenienti da tutt'Italia, coinvolgendo i nomi più illustri del panorama nazionale della pasticceria, come è stato nelle edizioni di Napoli (presso palazzo Caracciolo), Reggio Calabria (presso la sede della Città Metropolitana) e Brescia (presso villa Fenaroli) de “Il Panettone secondo Caracciolo” che, per l’occasione, ha cambiato  nome.
La scelta di svolgere la kermesse a Palermo, con il contributo del Comune e dell'Assessorato alla Cultura, è ricaduta su una città ricca di storia, fascino ed eleganza, come il dolce che sarà il protagonista indiscusso dell’evento.

La giuria che dovrà valutare la qualità dei panettoni in concorso sarà composta da grandi nomi della pasticceria italiana come Iginio Massari “Maestro dei Maestri”, Achille Zoia “Padre del panettone moderno”, Vincenzo Tiri “Lievitista pluripremiato”, Fabrizio Donatone “Campione del Mondo di pasticceria”, Debora Massari “Maestro AMPI e tecnologa alimentare”, e Piergiorgio Giorilli, “L'essenza della panificazione italiana”.

Alla kermesse sono stati invitati 12 Maestri in rappresentanza di 10 pasticcerie:
Marco Antoniazzi (Pasticceria Antoniazzi di Bagnolo San Vito, Mantova)
Angelo Di Masso (Pasticceria Pan dell'Orso di Scanno, AQ)
Roberto Cantolacqua (Pasticceria La Mimosa di Tolentino, MC)
Marta Boccanera e Felice Venanzi (Pasticceria Grué, Roma)
Andrea Urbani (Pasticceria Guerrino, di Fano, PU)
Vincenzo Donnarumma (Pasticceria Peccati di Gola, Pimonte, NA)
Rocco Scutellá (Scutellá, Antica Pasticceria Artigianale dal 1930, Delianuova, RC)
Angelo Musolino (Pasticceria La Mimosa, Reggio Calabria)
Santi Palazzolo (Pasticceria Palazzolo, Cinisi, PA)
Giuseppe e Mauro Lo Faso (Pasticceria Delizia di Lo Faso, Bolognetta, PA)

Panettone senza Confini
Data: 24 novembre 2019
Orari:
ore 10,30 – 12,30
Cantieri Culturali della Zisa - Sala De Seta in Via Paolo Gili, 4 (ingresso libero, da confermare su eventbrite.it)

ore 16,15 – 18,45
Palazzo Sant’Elia – Piano Nobile in via Maqueda, 81 (ingresso, con ticket di 15 euro, acquistabile su eventbrite.it)

lunedì 28 ottobre 2019

Apple pie di Annalù e Fabio per il club del 27


Buongiorno ritorno con l'appuntamento mensile del Club del 27, targaqto MTC, oggi le mele sono protagoniste, io ho scelto la buonissima ricetta di Assaggi di Viaggio una vera goduria, vi lascio alla ricette un abbraccio, Fabiola.

Ingredienti:
  • 250 g di burro
  • 250 g di farina 
  • 1 bicchiere di acqua gelida (ne basta anche mezzo) 
  • 1 pizzico di sale 
  • 6 mele verdi (granny smith) 
  • 150 g di zucchero 
  • 1 cucchiaino di cannella 
  • 1 cucchiaio di maizena (amido di mais)
  •  il succo di 1/2 limone 
  • 1 uovo 
disporre la farina a fontana e mettervi al centro il sale ed il burro a pezzetti. Aggiungere, impastando, l'acqua tenuta in congelatore una mezz'ora (è importante che sia gelida). Impastare fino ad ottenere un panetto consistente e dal colore uniforme. Avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare in frigo per 30 minuti almeno. Nel frattempo sbucciare e tagliare a fette le mele, metterle in una ciotola ed aggiungervi lo zucchero, il limone, la maizena e la cannella e mescolare bene. Riprendere il panetto e stenderne i due terzi. Imburrare la teglia per crostata ed adagiarvi l'impasto steso. Bucherellarlo con una forchetta. Mettere all'interno della torta le mele, cercando di formare uno strato uniforme. Stendere il restante impasto ed adagiarlo sopra le mele, sigillando bene i bordi della torta. Bucare il "coperchio" della torta, formando 3 fori che serviranno per fare sfiatare il vapore. Sbattere l'uovo con un cucchiaio di acqua e spennellarlo su tutta la torta. Infornare in forno ventilato preriscaldato a 220°C per 25 minuti e poi abbassare a 180°C per 35 minuti.